Undertale: recensione del gioiello indie di Toby Fox

 

Undertale è un gdr in prospettiva top-down sviluppato da Toby Fox.
Pubblicato nel 2015 per PC, Mac e Linux, il gioco ha convinto critica e giocatori, vendendo un totale di  530,343 nel 2015.
Attraverso l’utilizzo di Game Maker Studios, Toby ha creato un piccolo gioiello, nella top di molti appassionati del genere.

“Stay determined!”

undertale-locanda

In passato esseri umani e mostri vivevano pacificamente insieme.
Dopo una terribile guerra, che vede gli umani quali vincitori, i mostri sono costretti nel sottosuolo.
I maghi degli uomini erigono una barriera magica per impedire ai mostri di tronare in superficie.

Nel 201x, un bambino cade sottoterra.
Il bimbo incontra un fiore parlante, Flowey, che dapprima si dimostrerà amichevole, ma mostrerà poi la sua vera faccia attaccando il bambino.
Attraversando un mondo fantastico popolato da strane creature, il bambino cercherà di tornare alla luce.

Amore e Odio

Uno dei punti di forza del gioco è l’originalità del combattimento.
Parliamo di un gdr a turni, molti penseranno che sia praticamente impossibile da rinnovare.
Ed in molti si sbaglieranno.
Toby Fox ha dichiarato la sua volontà di poter permettere al giocatore di dialogare con i mostri nel gioco.
Il programmatore ha quindi creato un menu di combattimento nel quale si potrà decidere tra 4 mosse di base:
– Combattere;
– Dialogare;
– Utilizzare  oggetti;
-Mostrare pietà al nemico.

heart-undertaleNel primo caso potremo attaccare il nostro avversario cliccando al momento giusto sulla barra d’azione.
Molto originale il contrattacco nemico:
in un riquadro apparirà un cuoricino, rappresentazione della nostra anima.
Muovendo le frecce direzionali sposteremo il cuoricino, evitando gli attacchi nemici.

L’aspetto più interessante è sicuramente quello del dialogo.
Parlando con il nostro avversario troveremo il modo di evitare lo scontro, e quindi di attivare la funzione “pietà” nel menu di combattimento.
Ogni mostro ha le sue peculiarità, e capire come “affrontarlo” in dialogo sarà estremamente divertente.
Il mostro contrattaccherà, quindi anche in questo caso si attiverà il riquadro con il cuoricino.

papyrus
Menu di combattimento
Menu "dialogo"
Menu “dialogo”

Altro fattore assolutamente interessante è il cambiamento che avviene nel gioco in base alle nostre scelte.
Nel gioco avremo la possibilità di raggiungere 3 diversi finali.
Raggiungeremo un finale rispetto ad un altro se decideremo o meno di combattere i mostri.
E non solo!

Gli scenari di Undertale si modificheranno a seconda del nostro comportamento.
Se decideremo di essere pacifisti, il mondo apparirà colorato e popolato di mostri socievoli.
Al contrario, se il nostro scopo sarà quello di eliminare tutti i mostri, il gioco diverrà sempre più cupo e tetro.

Conclusioni

underUndertale è un gioco originale, che vuole distaccarsi dalla monotonia dei gdr odierni.
E ci riesce in maniera eccellente.

Personaggi unici, combattimenti mai prevedibili e scontati.
Undertale è un gioco ironico, ma in alcuni momenti estremamente dolce.
Un gioco che alterna momenti bui, ad attimi di luce accecante.
Un gioco da provare assolutamente!

Potete trovarlo su Steam in questa pagina!

 

 

Voto

9/10

Michela Mirra

Laureata in marketing, da sempre appassionata di videogiochi, manga, anime, fumetti e cinema. Ama gli horror e la fantascienza, e quando può si diletta con disegno e lettura."Coloro che sognano ad occhi aperti sanno molte più cose che sfuggono a quelli che sognano solo di notte." Poe