5 curiosità su Twin Peaks che non sapevi

E’ accaduto a Twin Peaks… il giorno 8 aprile del 1990: 26 anni fa andava in onda negli USA la prima puntata di una delle serie destinate a fare la storia della televisione.

Twin Peaks, del genio visionario David Lynch e Mark Frost, non necessita di presentazioni: parliamo del telefilm che ha gettato le basi per tutte le serie moderne, con le sue atmosfere sovrannaturali e il suo surrealismo a tratti grottesco, che si scontrano e, allo stesso tempo, fondono con un sottile umorismo dei personaggi e la drammaticità degli eventi. Telefilm che ancora oggi riesce a catturare a trascinare gli spettatori nel suo regno straordinario e onirico, per non lasciarli più andare.

La serie è famosa per i suoi segreti – non a caso il titolo italiano è proprio “I segreti di Twin Peaks” – e milioni di spettatori in questi 26 anni si sono posti la fatidica domanda “Chi ha ucciso Laura Palmer?”. Per ottenere la risposta basta seguire il telefilm, ma ci sono altri segreti e curiosità che possiamo indagare con questo articolo!

BOB: la scelta dell’attore

Frank Silva,  l’attore che interpreta Bob, era in realtà uno scenografo. Mentre sistemava gli specchi per alcune riprese, Lynch vide il riflesso di Silva, spaventandosi a morte. Decise quindi di inserire lo scenografo all’interno della serie, dandogli il ruolo di Bob. Quello di Bob è stato l’unico ruolo di Silva quale attore, morto nel 1996 per AIDS.

twin peaks curiosità bob

La sigla

Bastano le prime note per riconoscere una delle sigle di apertura che hanno fatto la storia della televisione. Conosciamo tutti il compositore della famosa musica Angelo Badalamenti, vincitore di un Grammy proprio grazie a Twin Peaks. Forse non tutti sappiamo che il geniale musicista compose la canzone in soli 20 minuti, e che Lynch una volta ascoltata affermò: “ Hai creato il 75% di Twin Peaks”.

twin peaks curiosità sigla

Citazioni

I riferimenti a Twin Peaks in tutti i campi sono innumerevoli.

I Simpson hanno omaggiato la serie in due episodi:
in “ Chi ha sparato al Sig. Burns?”, nella seconda parte della puntata, il commissario Winchester ha un sogno, simile a quelli che spesso ha l’ agente Cooper nel telefilm.

Ne “ Il Sassofono di Lisa”, Homer guarda in Tv  una parodia di Twin Peaks, nella quale compaiono il Gigante e si sente una delle musiche presenti nel telefilm. Alla fine della scena, Homer afferma di non avere idea di quello che sta succedendo.

I Bastille hanno dedicato due canzoni a Twin Peaks: la più famosa “Laura Palmer” e “Falling” che riprende la sigla di apertura.

Omaggi anche dall’indagatore dell’incubo, il nostrano inglese Dylan Dog.  Ne  “ I segreti di Ramblyn” e “ La belva delle caverne”, Dylan si troverà in una cittadina del Galles a dover investigare sulla scomparsa di una ragazza, incredibilmente somigliante a Laura.

In Max Payne, il giocatore può giungere in una stanza dove si trova un televisore nel quale stanno trasmettendo Twin Peaks! Si possono riconoscere le voci del nano e di Cooper, che parla delle meravigliose torte di ciliegia.

Il diario segreto di Laura Palmer

Scritto dalla figlia di Lynch, il “Diario Segreto di Laura Palmer” raccoglie tutte le informazioni necessarie a creare un quadro completo sull’ambiguità caratteriale e comportamentale di Laura. In Italia l’edizione è curata da Sperling&Kupfer.

La Loggia Nera e i suoi abitanti

La Loggia Nera, luogo metafisico che appare spesso nei sogni di Cooper, è stata immaginata come una versione più grande della lobby di Henry, protagonista della prima opera di Lynch “Eraserhead” (1977), mentre lo strano linguaggio dei suoi abitanti è stato creato lasciando parlare al contrario gli attori, per poi rimontare i dialoghi nel modo corretto.

Michela Mirra

Laureata in marketing, da sempre appassionata di videogiochi, manga, anime, fumetti e cinema. Ama gli horror e la fantascienza, e quando può si diletta con disegno e lettura."Coloro che sognano ad occhi aperti sanno molte più cose che sfuggono a quelli che sognano solo di notte." Poe