Trees: In Ombra – Recensione

La nostra recensione sul volume “Trees” edito dalla casa editrice Saldapress

Trees” è un fumetto di fantascienza nato dalla penna del noto autore di fama internazionale Warren Ellis e realizzato dal disegnatore Jason Howard.

Storia

trees-recensione-saldapress

Il mondo è precipitato nel caos, forme di vita aliene hanno occupato la Terra impiantando ovunque strutture tubolari (chiamate dagli umani Alberi) che si innalzano verso il cielo.

Da quel giorno gli invasori non hanno in alcun modo tentato di comunicare né di mostrare la loro vera natura ai terrestri. Periodicamente però da quelle strane costruzioni, fuoriesce un liquido tossico che avvelena la terra uccidendo ogni forma di vita presente in quell’area.

Dopo dieci anni dal tragico evento gli umani hanno cercato di ritrovare un equilibrio ma ogni cosa ormai sembra aver assunto un aspetto più cupo e turpe.

Solo una domanda aleggia insinuandosi nell’animo delle persone che volgono lo sguardo agli imponenti Alberi: Chi sono e cosa vogliono?

 Un’invasione aliena “sui generis”

recensione-trees-volume-1

Ho trovato il fumetto “Trees” molto interessante poiché a mio avviso l’autore, pur riprendendo un argomento ampiamente affrontato e discusso nel mondo fantascientifico, è riuscito a dare vita ad una storia accattivante costruendo una realtà del tutto particolare e “sui generis”.

La storia si apre dieci anni dopo l’invasione e ciò che mostra è un mondo in rovina dove ogni forma di giustizia esistente è stata spazzata via spianando la strada a quell’insano desiderio insito nell’uomo di prevaricare sul prossimo. Ad esercitare la “legge del più forte”, sono bande di criminali e di poliziotti senza scrupoli che usano la violenza come unico mezzo per garantirsi il potere e il controllo delle strade.

In questo primo capito della serie il lettore seguirà le vicende di diversi personaggi animati da fini e obiettivi differenti sotto la minaccia costante e silente degli Alberi.

I luoghi toccati dalla storia sono diversi: dal freddo penetrante dell’arcipelago artico di Svalbard, si passerà al caldo dell’Africa in Mogadiscio (Somalia), per poi sposarti in Italia a Cefalù e nel lontano Oriente nella città di Shu (Cina), in un intreccio narrativo che scorre agevolmente rendendo la lettura piacevole e interessante.

L’esperienza e la bravura dell’autore Warren Ellis emergono con forza in quest’opera dall’incipit coinvolgente che riesce a destare interesse e curiosità con dialoghi ben studiati e funzionali.

L’arte di Jason Howard

trees-recensione-volume-uno

Per quanto concerne i disegni ho apprezzato la scelta stilistica messa in atto da Jason Howard che riesce, con un tratto sicuro e deciso, a creare tavole armoniche e suggestive. Inoltre ho trovato adeguata anche la colorazione giocata su tonalità fredde e calde.

Conclusioni

Ha inizio così l’avventura di “Trees”! Mi auguro che riservi belle sorprese in ambito narrativo con risvolti mai banali e un’indagine approfondita sulla psicologia e la personalità dei personaggi principali.

Voto

7/10

roba-da-nerd

Per ulteriori informazioni visitate il sito della casa editrice Saldapress cliccando qui.

Altre recensioni

Giulia Aversente

Appassionata di arte, amante di fumetti, affamata di libri e divoratrice di film...