Revival – Un posto Lontano Recensione

Tim Seeley e Mark Norton tornano con il terzo volume di REVIVAL , per chi non la conoscesse, la nuova serie, a tema zombie, targata Saldapress.

Questo terzo volume intitolato “Un posto lontano”, traccia la conclusione di quella che potremmo definire una pseudo-anteprima, in cui Seeley ci fornisce un quadro completo sulla misteriosa situazione di Rothschild. Ciononostante, non mancano elementi di collegamento al prossimo volume, che con ogni probabilità, darà l’avvio ad un’ignota, in quanto al momento solo creata dalla suspense, guerra tra i protagonisti.

recensione-revival

Decisamente positivo è, il mantenimento della sinergia narrativa tra gli elementi cardine dell’intera serie ovvero, il noir onnipresente, il supernatural e il poliziesco arricchiti dal malessere interiore vissuto dai protagonisti.

Neanche nel terzo volume di Revival, ci siamo fermati ad apprezzare una tavola di Norton che, seppur migliorato dal primo episodio, continua ancora a dare un tocco troppo “marveliano” che, per una serie del genere non si dimostra calzante.

Matteo Marianecci

Tipico nerd a tutto campo, appassionato di videogiochi, fumetti, film e tecnologia chi più ne ha più ne metta. Scrive per Roba Da Nerd tutto ciò che gli viene in mente. Una passione senza fine, dal genere cult al videogioco che uscirà domani. Malato di One Piece cerca di mettere insieme la sua ciurma per diventare il re dei NERD.