Il nuovo prodotto Tunuè “Echi invisibili”

La nostra recensione sulla graphic novel “Echi invisibili”

Echi invisibili” è una graphic novel edita dalla nota casa editrice Tunuè. A lavorarci è il noto autore messicano Tony Sandoval, questa volta in veste solo di sceneggiatore, e la disegnatrice italiana Grazia la Padula.

Il protagonista del racconto è Baltus, un giovane fotografo vittima di un destino crudele. Egli infatti un giorno di sole conosce una bellissima ragazza, Monica, sua futura moglie. I due si amano follemente ma questa non è una storia d’amore a lieto fine. Poco dopo infatti la donna muore.

Così pervaso da un dolore indicibile l’uomo si abbandona alla più cupa disperazione in un abisso profondo, fino al giorno in cui riemerse portandosi dietro però “qualcosa” dell’oscurità che lo aveva inghiottito. Egli infatti scopre di essere “risorto” con delle capacità extrasensoriali le quali però non gli permettono più di vivere con le altre persone.

Decide quindi di ritirarsi su un’isoletta della Sicilia. Con il tempo sembra aver trovato pace e ristoro per la sua anima agonizzante ma dopo 20 anni una giornalista newyorchese arriva a turbare il suo riposo.

echi invisibili 1

Devo dire che ho davvero amato questa graphic novel a tinte noir. La storia è davvero profonda e toccante capace di coinvolgere il lettore in un viaggio interiore nei luoghi più reconditi dell’animo umano dove, forte e travolgente, si fa spazio il dolore.

Ognuno di noi può rivedersi in Baltus, nella sua cupa e straziante disperazione e nel desiderio di solitudine come unico rimedio ai mali del mondo e alle sofferenze della nostra anima. Inoltre i disegni sono stupendi ed emozionanti.

Da amante della colorazione “manuale” ho apprezzato la scelta della disegnatrice di usare una delle tecniche più complesse ma anche più belle, ossia l’acquerello. Con variazione tonali perfettamente riuscite, La Padula getta un occhio talvolta caldo e rassicurante altre volte freddo e tagliente sulle vicende narrate regalandoci la giusta atmosfera.

I dialoghi sono ben studiati e le didascalie toccanti ed emozionanti sono inquadrate da vignette distribuite in modo chiaro e articolato. Ho trovato azzeccata anche la scelta del titolo che rimanda ad un qualcosa di misterioso e intangibile e nella storia è legato all’articolo scritto dalla giornalista in merito alle persone con “poteri” e capacità fuori dall’ordinario.

echi invisibili 2

Ormai il mondo dei comics sta volgendo lo sguardo alle graphic novel allontanandosi inesorabilmente dall’idea di un fumetto concepito secondo lo standard “bonelliano” ossia del piccolo albo in bianco e nero facente parte di una serie lunga e spesso infinita.

Non posso che appoggiare questa evoluzione ritenendo che storie autoconclusive abbiano una presa più diretta sul pubblico, invogliando all’acquisto e regalando a chi legge la bellezza e l’efficacia di un prodotto finito. Infatti “Echi invisibili” è un’opera nata per il mercato francese e approdata in Italia grazie alla casa editrice Tunuè che ha affidato la traduzione all’esperta collaboratrice Ilaria Gaudiello.

Acquista Echi invisibili qui!

Concludo quindi consigliando la lettura di questa graphic novel per la forza espressiva e la poesia di una racconto che farà riflettere sul labile confine che separa la realtà dalla follia, la vita dalla morte.

L’opera è reperibile in tutte le librerie al prezzo di €16,90.

echi invisibili 3

VOTO: 8,5

Giulia Aversente

Appassionata di arte, amante di fumetti, affamata di libri e divoratrice di film...