La lore dei personaggi di Smite – Jing Wei

L’idea di questo articolo è nata giocando a Smite. Giocando spesso con l’hunter Jing Wei ho iniziato a chiedermi:”Qual’è la sua storia? Qual’è la sua origine?”. Sappiamo che i personaggi di Smite sono tutti collegati ad antiche divinità o a leggende popolari, quella di Jing Wei è un’antica leggenda cinese. Non è stato facile trovare la leggenda originale collegata a quella di Smite, anche perché si tratta di una storia davvero molto antica. Quella che scriverò qui è la leggenda di Jing Wei che va ad ampliare le informazioni forniteci dalla descrizione di Smite.

La leggenda dell’uccello Jing Wei

Jing Wei

La leggenda sembra collegarsi all’imperatore Yan, anche conosciuto dalla mitologia come Shennong e come Imperatore della Fiamma. Yan, che indicheremo come Yandi aveva il compito di governare l’astro del Sole, dal mattino fino alla sera. Nüwa, sua figlia, interessata al lavoro del padre, mossa dalla curiosità, gli chiese se fosse possibile viaggiare insieme a lui. Il padre rifiutò. Un giorno, mentre questo era fuori per svolgere il suo compito, Nüwa ebbe l’idea di raggiungerlo con una barca a vela.

Una forte burrasca arrivò e colpì Nüwa insieme alla sua barca. Ella annegò nel mare orientale. L’imperatore Yan, incapace di far arrivare i raggi del sole al di sotto del mare per salvarla, rimase a piangere la sua scomparsa. Nüwa però rinacque sotto forma di Jingwei, un uccello con la testa maculata, becco bianco e zampe rosse. Il nome Jingwei che fu dato a Nüwa deriva dal fatto che ella, appena uscì dal mare, le prima cosa che urlò in preda alla disperazione fu: “Jingwei, Jingwei…”. (Alcune fonti indicano che Nüwa non usò mai una barca ma anzi, passeggiò in riva al mare Orientale. Come sempre, si tratta di una leggenda, è chiaro trovare possibili varianti all’interno di diverse fonti).

Ora arriva la parte interessante che, devo essere sincero, si collega perfettamente alla Jing Wei del gioco Smite. Nüwa, che ora indicheremo come Jing Wei, appena uscita dal mare, giurò vendetta a quest’ultimo. Promise di riempirlo ogni giorno di ramoscelli e pietre per prosciugarlo completamente. Il Mare si gonfiò e le disse che non ce l’avrebbe mai fatta a prosciugarlo, egli infatti, era troppo esteso e ci sarebbe voluta un’eternità per compiere quel fatto. Ma a Jing Wei questo non importava, a lei interessava solamente punire il mare per quello che le aveva fatto. Era determinata e pronta a tutto, il tempo non l’avrebbe fermata. E così, giorno dopo giorno, si dedicò solo ed esclusivamente a prosciugare il mare.

Fonti varie affermano che alcuni anni dopo, di lì passò un gabbiano che fu enormemente colpito dalle gesta di Jing Wei. I due si sposarono e diedero alla luce molti figli. I maschi assomigliavano al gabbiano e le femmine a Jing Wei. Tutti loro si unirono alla grande impresa di quest’ultima.

Le fonti da cui ho preso le informazioni arrivano da Wikipedia, Corsodicineseblog e Il Crepuscolo degli Dèi.

E’ sicuramente una leggenda davvero interessante. Possiamo notare che alcuni aspetti di questa storia vengono ripresi in qualche modo anche nel gioco Smite. Andiamoli a vedere insieme!

Collegamenti a Smite

Jing Wei 03

Uno dei più divertenti è quello riferito all’animazione di vittoria dopo una partita. Tutti i giocatori di Smite sanno che, dopo una partita, il personaggio eseguirà un’animazione, diversa a seconda del risultato del match. Quando vinceremo, Jing Wei danzerà con musica elettronica di sottofondo accompagnata da un pulcino. Chiaro riferimento alla leggenda.

Un’altro è sicuramente l’animazione della sconfitta. Quando perderemo, vedremo la nostra Jing Wei buttare un grosso e pesante masso nel mare. Man mano che lo farà, colpirà per sbaglio il pulcino precedente facendolo svenire in acqua.

Anche le fattezze in game sono simili alla descrizione dell’uccello Jingwei, anche se non ha delle zampe, becco o testa maculata. Principalmente ha solo le ali. Un simbolo che si collega all’imperatore del Sole è sicuramente il modo in cui si illuminano di giallo le ali in alcuni casi.

Spero di aver soddisfatto la vostra sete di curiosità verso questo personaggio davvero ricco di elementi. Coraggio, sicurezza, forza spirituale e determinazione sono le caratteristiche più importanti legate alla personalità di Jing Wei. Spero in futuro di potervi portare altre analisi delle lore di altri dei e miti di Smite.

Al prossimo articolo!

 

 

Emanuele Mancini

Amante del mondo videoludico, di cinema e Serie TV a 360 gradi. Coltivo queste grandi passioni nel mio tempo libero, sempre in cerca di novità. Videogiochi e film: nuova arte!