Iwata tira un sospiro di sollievo, le azioni Nintendo tornano nella norma

Dopo le tutt’altro che felici previsioni di sei giorni fa, che vedevano le azioni Nintendo calare del 18%, la situazione sembra essere tornata stabile per il colosso nipponico anche grazie all’annuncio di un piano di rinnovamento per limitare i danni causati dalle ingenti perdite dovute soprattutto alla povera Wii-U.

La console, tutt’ altro che malvagia, è purtroppo entrata in un circolo vizioso dove a causa della poca base installata non riceve supporto dai third party e di conseguenza i videogiocatori sono scettici all’acquisto. E’ un cane che si morde la coda e Nintendo se ne è resa conto, perciò deve prendere dei provvedimenti alla svelta.

 

Fonte: Multiplayer.it

Alessandro Manoni

Messo davanti ad un' amiga 500 all'età di 6 anni e innamoratosi della sua prima Playstation, ha sviluppato una grande passione per i videogiochi, specialmente JRPG. Aspirante ingegnere e chitarrista in una Rock-Band, aspetta con ansia l'uscita del nuovo Final Fantasy dedicato a Lightning.