Ghostbusters [Recensione]

Ecco la nostra recensione su Ghostbusters: l’ultimo film di Paul Feig.

Quest’ultima pellicola di Paul Feig ricalca le orme di uno dei film più popolari degli anni 80’ ossia Ghostbusters, ma lo fa senza strafare: questo reboot infatti pur riprendendo chiaramente l’impostazione e alcuni tratti del primo film se ne distacca notevolmente.
Ed era infatti questo lo scopo del regista, creare qualcosa di innovativo pur rimanendo nel pieno rispetto dell’originale Ghostbusters.

image

Trama

Erin (Kristen Wiig) e Abby (Melissa McCarthy) sono due amiche che decidono di scrivere un libro sul paranormale asserendo che i fantasmi sono assolutamente reali. Gli anni passano e le due si perdono di vista, ma quando Erin, divenuta una ricercatrice della prestigiosa Columbia University, vedrà nuovamente saltar fuori questo libro perderà ogni credibilità.
In seguito rimasta senza lavoro decide di andare alla ricerca della sua vecchia amica Abby e sarà proprio quest’ultima a convincerla ad aprire una ditta di acchiappafantasmi.
Appena in tempo: New York infatti sembra essere invasa da una nuova ondata di spettri e spetterà proprio al comico team, formato da Abby, Erin, il folle ingegnere Jillian (Kate McKinnon) e l’eccentrica Patty (Leslie Jones) impiegata nei trasporti pubblici, risolvere la situazione.

Una pellicola frizzante

Possiamo affermare senza ombra di dubbio che questo Gostbusters risulta nel complesso un prodotto riuscito, nonostante i commenti misogini alle protagoniste da parte dei detrattori del film nonché le critiche di quanti ritenevano che Feig avesse intaccato la “sacralità” di un film divenuto ormai un cult.
L’accoglienza non è stata delle migliori dunque eppure il film con il suo contenuto riesce a riscattarsi: lo sgangherato gruppo delle acchiappafantasmi risulta infatti nel complesso ben assortito ed è innegabile la bravura delle protagoniste che sono state capaci di portare sul grande schermo una comicità fresca e a tratti esilaranti.
La stessa Melissa McCarthy risulta in questa pellicola molto briosa senza scadere mai in battute banali, ma sempre ben calibrate per il suo personaggio. Una vera sorpresa è stato la figura interpretata da Chris Hemsworth che, nei panni dell’ottuso e attraente segretario, si rende protagonista delle gag più divertenti!
Una pellicola frizzante quindi e sicuramente ben studiata nonostante sacrifichi molte scene d’azione in favore della comicità che tuttavia nell’ultima parte del film risulta appesantita da una certa monotonia.
Paul Feig è stato però in grado di dirigere con successo questo nuovo Ghostbusters, che risulta avere quegli spunti di allegria che caratterizzano una vera commedia.

image

Conclusioni

Piacevole, divertente e dinamico: consiglio sicuramente la visone di questa pellicola, che debutterà nelle sale italiane il 28 luglio 2016, capace di trasportarci nel mondo del paranormale con la giusta dose di ironia e leggerezza.

VOTO: 7,5

Irene Sciamanna

La passione per il cinema e la lettura mi hanno accompagnata fin dalla tenera età regalandomi forti emozioni e aiutandomi nel percorso di crescita emotiva e personale.