Galaxy Gear Fit VERO protagonista dell’evento Samsung

Come la maggior parte di coloro che seguono questo blog sanno, ieri si è tenuta la chermesse di Samsung che ha avuto come protagonisti diversi dispositivi, tra cui il top di Gamma dell’ambito smartphone, ma il vero protagonista che si è distinto è stato il Galaxy Gear Fit, il braccialetto intelligente per gli sportivi.

Anche solo per sentito dire sappiamo che molte società dedicate allo sport, hanno come accessorio un “band” che aiuta gli sportivi a tenere traccia del proprio allenamento, ma sinora non hanno mai attirato veramente l’attenzione perché troppo rudimentali. Ed è proprio qui che Samsung entra nel gioco, presentando quello che è il capostipite di una nuova generazione.

Come tutti i prodotti tecnologici, il Galaxy Gear Fit presenta delle specifiche tecniche, e anche di tutto rispetto se vogliamo dirla tutta, come ad esempio:

– Schermo da 1,84″ con risoluzione 432×128 pixel (224 ppi, decisamente niente male per le dimensioni del dispositivo)
– Batteria da 240 mAh, che nonostante la scarsa capacità promette fino a 5gg di durata con una singola carica,
– un peso di soli 27 grammi

Ovviamente è presente anche il modulo Bluetooth 4.0 per permettere la connessione ad un dispositivo della gamma Galaxy S, con la galaxy gear fitpossibilità di sincronizzazione con l’app S Health per tenere traccia del proprio allenamento anche da smartphone.

Inoltre la casa sudcoreana promette un assistente virtuale che “spronerà gli utenti a dare il meglio di sé, sempre”, il che non è male se ci si presta poche volte all’attività fisica.

Il device arriva sul mercato insieme al top di gamma, ossia il Galaxy S5, con un prezzo decisamente inferiore a quello degli smartwatch, di cui accenniamo solo l’esistenza in quanto in questo articolo ci soffermiamo solo in quello che è stato in mia opinione il dispositivo più interessante della giornata di ieri.

Molti media hanno provato il Galaxy Gear Fit rimanendone entusiasti, anche se hanno potuto usufruirne per poco tempo, affermando che si trovavano di fronte un device molto ben costruito e con un grande potenziale.

Tutti sappiamo che il Galaxy Gear Fit non è il solo dispositivo presentato nella galaxy gear fitgiornata di ieri, e sono sicuro che i miei colleghi tratteranno gli argomenti in maniera impeccabile, ma oggi con questo articolo vi ho voluto mettere di fronte il top della giornata di ieri un qualcosa che finalmente fa si che la Samsung, almeno ai miei occhi, sia una azienda che ha finalmente intrapreso una buona strada per fare breccia nell’interesse dei consumatori, e spero vivamente che tutti i prossimi device della casa coreana abbiano la stessa voglia di innovare insita in questo piccolo gioiellino.

Jerry Galipò

Ragazzo instradato nella medicina ma infervorato per la tecnologia, soprattutto mobile. Mi occuperò, solo per voi, soprattutto di possibili nuovi gioielli tecnologici che arriveranno più in la, di Windows, ma soprattutto di mie idee che cercherò di trasmettere per una visione a tutto tondo della tecnologi che STIAMO vivendo