Driveclub Playstation Plus Edition – Videorecensione

Preparate i motori e siate pronti per la nostra videorecensione di Driveclub Playstation Plus Edition

Sviluppo problematico per questo racing game esclusiva Sony

Dopo un sviluppo a dir poco travagliato, arriva finalmente Driveclub per tutti gli utenti Playstaion Plus, ovvero una versione gratis e giocabile, ma con le dovute restrizioni del caso rispetto alla versione completa.

Annunciata all’uscita del gioco, che risale a Novembre dello scorso anno, questa versione è stata poi rimossa per motivi di stabilità dei server playstation network che impedivano a chi aveva acquistato il prodotto completo, di poter giocare online.

In questi giorni Evolution Studios ha finalmente deciso di riproporre le versione plus di Driveclub che da circa due giorni è scaricabile, e quindi tranquillamente disponibile sullo store.

Saranno stati sufficienti tutti questi mesi a sistemare il problema delle connessioni al server nonché di migliorare la qualità generale del titolo?

La risposta a caldo è sicuramente un clamoroso NO. Questa versione difatti ancora deficita della possibilità di giocare online e di creare un proprio club insieme ai vostri amici, limitandosi a qualche evento da giocare rigorosamente singleplayer. Questi sono difatti pochi, e anche quelli meno ispirati di tutto il pacchetto completo destinato a chi ha acquistato la versione “definitiva”.

Ci troviamo dunque di fronte ad un titolo potenzialmente valido dal punto di vista del gameplay ma ancora incapace di mostrare le sue vere potenzialità. L’online resta ancora offlimits, ma gli sviluppatori assicurano che ci stanno lavorando per far si che la componente multigiocatore sia disponibile per tutti.

Dal punto di vista tecnico il titolo rimane buono offrendo piacevoli scorci a 1080p nativi, oltre ad una buona modellazione poligonale delle vetture.

Gli effetti dovuti dalle condizioni atmosferiche convincono risultando piacevoli handicap alla guida ed offrendo un alto tasso di realismo, così come il sonoro che appaga con la roboante nonché realistica potenza dei motori dei nostri bolidi.

Per quanto concerne le prestazioni, punto cardine per ogni racing game, sono soddisfacenti con un frame rate incollato quasi sempre ai 30 fotogrammi al secondo, dove i pochi cali sono spesso da imputarsi alla quantità di effetti di post-processing mossi a schermo. Quando ciò accade il fotogramma in ritardo non aspetta il refresh del monitor generando così un lieve effetto tearing piuttosto trascurabile nel bel mezzo del gameplay.

Non resta quindi che attendere e sperare nelle promesse del team. Per ora il titolo resta insufficiente nei contenuti.

Driveclub-PlayStation-Plus-Edition

Valerio Aversente

Cultore videoludico fin dalla giovane età. Nato a pane e Final Fantasy mentre faceva due spari anche su DOOM. Reputo il videogame la nuova forma di arte interattiva, solo il tempo mi darà vera ragione al riguardo. Sculaccia Pinguini su commissione, previo pagamento anticipato.Tidus amerà per sempre la sua Yuna.