Dark Souls 3 – Guida Insediamento dei non morti

Due boss segreti, npc da salvare e diventare amici di un gigante. Pronti con la terza parte della nostra guida per Dark Souls 3?

Dopo aver sconfitto Vordt della Valle Borealequi la nostra guida – verrete trasportati nella nuova area di gioco: L’Insediamento dei Non Morti.
stanza

Accendete il falò, poi salite sulla fortificazione a sinistra per raccogliere l’anima.

Scendete ora verso destra, noterete dei nemici in basso a sinistra. Attendete che i cani sbranino i non morti poi eliminateli scendendo le scale.

Lasciatevi il grosso cancello alle spalle, proseguendo nella direzione opposta, dove noterete un sostanzioso numero di cadaveri. Sulla destra potrete parlare con Yoel di Londor, un NPC che, una volta trasferitosi nell’Altare del Vincolo, vi venderà alcune utili magie, in più vi permetterà di salire di livello per ben 5 volte senza spendere anime, ma utilizzando la Vera Forza.

Yoel di Londor e la Vacuità

insediamenti yoel
Il nostro amico Yoel si trova sulla destra

ATTENZIONE – Parlare con Yoel ed attingere alla Vera Forza potrà condurvi verso uno dei finali, precisamente La conquista del fuoco.

Dopo aver parlato con Yoel all’altare del vincolo, noterete una nuova dicitura nella scheda del vostro personaggio, denominata Vacuità, in più se accetterete il livello “gratis” da Yoel riceverete un Simbolo Oscuro.

Come funziona la Vacuità? Molto semplicemente, il costo per ricevere dei livelli senza spendere anime sarà quello di rendere il vostro personaggio sempre più “vacuo” e simile ad un non-morto.

I punti vacuità, verranno ottenuti ad ogni morte del vostro pg, in base a quanti simboli oscuri avete nell’inventario per un massimo di 5 punti e poi 8 nelle fasi avanzate del gioco. Per fare un esempio, se avete 5 simboli oscuri, ad ogni vostra morte otterrete 5 punti vacuità fino a raggiungere un massimo di 99 punti vacuità.

Dopo aver attinto alla Vera Forza per 5 volte, il nostro amico Yoel morirà, lasciando spazio ad un altro NPC, Yuria di Londor.

Potrete curarvi temporaneamente dal vostro stato di Vacuo pregando presso la Statua situata nella zona segreta delle fogne dell’insediamento per un costo di circa 3000 anime, ma tenete ben presente che una volta “contratta” la vacuità essa tornerà ad ogni vostra morte, e potrà essere debellata definitivamente sono presso la Guardiana del Fuoco con un’ingente somma di anime. Non avrete nessun tipo di complicazione nell’essere vacui.

Insediamento dei Non Morti

Tornate al cancello dove cani e villici si sono affrontati, aprite il portone con la leva sulla sinistra ed accendete il falò nella casetta davanti a noi.

Proseguite verso sinistra, dalla casa usciranno due nemici, uno armato di mannaia ed uno di forcone. Eliminitali ed entrate nella struttura. Noterete una scala a sinistra che scende, ed una serie di casse sulla destra. Distruggete le casse e proseguite sulla piattaforma per notare un nemico sulla sinistra. Eliminatelo senza pietà: questi piccoli “folletti” possono essere molto dispettosi, nascondendosi per fare agguati, ed avendo in dotazione pugnali e cerbottane. Una volta eliminato proseguite verso il basso ed uscite sul balcone. Colpite il cadavere appeso sulla sinistra per far cadere l’oggetto. Sul balcone c’è un altro nemico armato di forcone, alla destra del cadavere. Uccidetelo e prendete l’oggetto.

Ora potete continuare a scendere, facendo attenzione ai tre folletti nascosti, che vi attaccheranno non appena messo piede nel livello più basso della struttura.

piazza
Piazza con albero in fiamme

Uscite all’esterno per trovarvi in una piazza nella quale un numero esoso di nemici sta pregando intorno ad un fuoco.

Decidete se affrontarli o meno, aggrandoli poco alla volta, ma fate molta attenzione all’Evangelista – la donna dalle … forme abbondanti.

Qualsiasi sia la vostra scelta, raccogliete l’Osso di Loretta da riportare al vostro amico Greirat – per scoprire come trovare Greirat cliccare qui.

Adesso procedete verso destra, e attraversate il ponte di legno.

Eliminate i due nemici, uno dei quali armato di molotov. Osservate sulla desta per notare varie casse. Distruggetele per aprire un passaggio roccioso e proseguite.

Ora prestate molta attenzione: l’area è piena di folletti assassini, di cui due posizionati sui tetti e pronti a colpirvi con la cerbottana.

Eliminateli aggrando quelli sul terreno, poi salite la scaletta di legno per trovarvi sui tetti ed eliminare gli altri due.

SEGRETO: il Pozzo dei Vacui

sefreto
Verso il Pozzo dei Vacui

Dalla scala di legno, sul tetto voltatevi verso destra. In basso noterete un npc che porta sulla schiena una grossa gabbia. L’essere non è ostile, e se vi avvicinerete alle sue spalle potrete entrare nella gabbia per essere trasportati in un altro luogo: il Pozzo dei Vacui. Qui farete la conoscenza di un npc che vi chiederà se siete dei vacui. Asserendo, vi darà il Patto dei Creatori di Cumuli, oggetto da utilizzare nei pvp.

Ora potete solo utilizzare un osso del ritorno per trasportarvi al falò dell’insediamento.

Tornate sul ponte di legno, ma questa volta proseguite dritto per entrare nella stalla. Eliminate i due amici dei forconi seduti sulla destra e scendete.

Attenti al folletto che si calerà dall’alto!

Aprite la porta ed uscite all’esterno.

Osservate l’area prima di proseguire: c’è un ponte davanti a voi, che conduce in una piazzetta, mentre in alto dei nemici sono pronti a tirarvi molotov. Le casse nella piazza sono esplosive.

Per prima cosa, dal ponte osservate in basso a destra. Noterete una stradina. Calatevi dal ponte ed eliminate i due nemici – uno alle vostre spalle armato di forcone – proseguite verso destra per accendere il falò ai Piedi della Rupe. Proseguite salendo ed eliminate i nemici. Ispezionando la zona farete conoscenza di un npc bloccato in una gabbia. Si chiama Cornyx ed è un piromante pronto ad insegnarvi i suoi trucchi! Quando lo avrete liberato lo ritroverete all’Altare del vincolo.

Una volta fatta piazza pulita, scendete nella piazza e proseguite verso le scale.

Vi ritroverete in un’area che in un primo momento potrà farvi perdere l’orientamento, ma tranquilli!

  1. Davanti a voi noterete delle scale che, salendo, conducono ad una portone, chiuso. Per il momento lasciate perdere questa via;
  2. Alla vostra destra, in basso noterete un ponte, sul quale cammineranno un Evangelista seguito da altri nemici. Sono diretti al portone chiuso.
    Al di là del ponte, in una spazio circondato da case, ci sono tre nemici “vasai” e la strada di qui prosegue verso una torre;
  3. Sempre in basso, prima del ponte sulla destra, c’è un cane vicino ad un cancello.

Per prima cosa andiamo verso il punto 3, quindi verso il cane.

Eliminiamolo per entrare nelle fogne. Scendiamo le scale e facciamo attenzione ai topi, principalmente quello grosso nascosto nella nebbia.

Lungo il corridoio noteremo una porta. Per ora è chiusa, ma la potremo aprire dopo aver consegnato le Ceneri del Becchino all’ancella, che ci venderà la chiave per 1500 anime. Le ceneri si trovano nell’insediamento, in un’area che visiteremo a breve.

Salite sulla scala di legno per trovarci all’esterno. Di fronte a noi, dopo il ponte, noterete un falò. Accendetelo e riposate.

Sulla destra c’è un nemico vasaio – ma senza vaso! – eliminatatelo, ma non proseguiamo sotto l’arco: se continueremo verrete targhettizzati da un npc posto in cima alla torre, che tenterà di farvi fuori a suon di lance.

Girandovi su voi stessi noteremo una scala in salita, a destra del falò.

Proseguendo lungo questa via vi ritroverete alla piazza iniziale con l’albero infuocato, ma vale la pena percorrerla, poichè troverete degli oggetti interessanti…

In alto, su un ponte, noterete un Evangelista. Eliminatelo – potete anche salire la scala di legno a destra per trovarvi al suo livello.

Tornando nel viale incrocerete altri due nemici, mentre sulla destra, da alcune travi di legno, ne sbucherà fuori un terzo. Entrate nella stanza dove si nascondeva quest’ultimo per raccogliere un oggetto.

Ora continuate a  salire per entrare nella struttura: in questo corridoio incontrerete un nemico un po’ più aggressivo del solito, mentre dovrete fare molta attenzione alle gabbie: alcune di esse si animeranno attaccandovi.

Proseguite lungo il corridoio – occhio anche ai folletti che si caleranno dal soffitto – fino a raggiungere una porta sulla sinistra, chiusa, ed una scala.

Salite la scale e sulla sinistra noterete un oggetto. Fate attenzione alla gabbia che si animerà quando tenterete di raccoglierlo!

Adesso esplorate un po’ l’area per trovare un buco nel pavimento, vicino alcune casse. Scendete e raccogliete il Patto Guerrieri del Sole, poi sbloccate la porta.

Risalendo le scale vi ritroverete nella piazza dall’albero infuocato.

Ritornate al falò ai Piedi della Rupe, e questa volta proseguite sul ponte che conduce all’area con i tre “vasai”.

Dopo aver ripulite l’area proseguite verso la torre.

Qui farete la conoscenza di Eygon di Carim che vi parlerà di Irina di Carim. Irina la incontreremo una volta ottenuta la chiave per la porta situata nella fogna, ed anch’essa si ritroverà all’Altare del Vincolo.

Proseguite verso la torre e parlate con  Siegward di Catarina, un npc che vi aiuterà in diverse occasioni durante la vostra avventura.

Nella torre c’è un’ascensore: in realtà gli ascensori sono due, uno sale ed uno scende.

gigante
Un gigante per amico!

Salite per incontrare il Gigante che vi tirava contro le sue enormi lance. Stringete amicizia con lui, poi scendete nuovamente dalla torre.

SEGRETO: miniboss secondario

A metà della torre noterete uno spazio. Scendete al volo per incontrare nuovamente Siegward che vi parlerà di un Demone, lo noterete girovagare nell’area sotto di voi. Se attaccherete il demone Siegward vi darà man forte!

demone
Siegward osserva il Demone.

Dopo averlo eliminato esplorate l’area per raccogliere il ricco loot.

Adesso potete tornare nell’area dove il gigante scagliava le sue lance. Aspettate che elimini tutti i nemici di passaggio, poi raccogliete il loot. Raccogliete la Scheggia di Non Morto saltando sulla piattaforma a destra, e non fatevi scappare le Ceneri del Becchino. Ricordate: queste possono essere riportate all’Ancella per liberare Irina di Carmin.

Entrate nell’edificio ed eliminate il nemico con gli occhi rossi, poi salite e proseguite lungo la strada piena di fiori.

Vi ricordate il portone in cima alle scale che non potevate aprire? Bene, ora potete!

Sbloccate il portone e preparatevi allo scontro con il boss opzionale Granbosco la Foresta Maledetta

Come affrontare Granbosco, la Foresta Maledetta

granbosco boss

Granbosco non è un nemico particolarmente ostico, ma i mob che lo circondano possono creare qualche difficoltà.

Sconfiggerlo vi permetterà di ottenere un oggetto da riportare a Ludleth. Così facendo avrete la possibilità di trasformare le anime dei boss sconfitti in potenti equipaggiamenti.

Per prima cosa entrate nell’area ed osservate. Granbosco è seduto in fondo a sinistra, e per il momento non vi presta attenzioni: si sveglierà solo quando gli sarete vicini.
Eliminate i mob nell’aerea ed avvicinatevi al boss.

Una volta che si sarà svegliato, Granbosco apparirà piuttosto lento: attaccherà per lo più cercando di schiacciarvi saltando su se stesso, alcune volte allungherà un braccio per colpirvi ed altre emetterà un fluido che vi rallenterà.

La particolarità di questo boss è la sua quasi totale immunità agli attacchi: può essere colpito solo sulle sacche grigie poste sul suo addome, sui piedi e sulle mani.

Fate attenzione ai mob che ricompariranno durante la prima fase dello scontro, e concentrate i vostri attacchi sulle zone non immuni.

Nella seconda fase il boss romperà il terreno, e vi farà piombare con lui nel sottosuolo – tranquilli non subirete danni.

Lo scontro sarà praticamente il medesimo, ma Granbosco avrà dalla sua parte una mano grigia che spunterà sul suo addome. Questa potrà afferrarvi per lanciarvi al suolo, quindi cercate di evitarla.

Focalizzatevi nuovamente sulle sacche grigie – schiena, mani, piedi, addome.

Congratulazioni, avete sconfitto Granbosco, la Foresta Maledetta!

Per proseguire nella vostra avventura non vi resta che tornare alla torre dove avete fatto amicizia con il gigante e prendere l’ascensore che scende.

A presto con la prossima guida!

Altre guide per Dark Souls 3

  • Dark Souls 3: Guida a classi e doni sepolcrali – QUI
  • Dark Souls 3: Il Cimitero della Cenere – QUI
  • Dark Souls 3: Mura del Castello di Lothric – QUI 

Michela Mirra

Laureata in marketing, da sempre appassionata di videogiochi, manga, anime, fumetti e cinema. Ama gli horror e la fantascienza, e quando può si diletta con disegno e lettura."Coloro che sognano ad occhi aperti sanno molte più cose che sfuggono a quelli che sognano solo di notte." Poe