Dark Souls 3 – guida Cattedrale della Profondità

Dopo aver sconfitto il Saggio di Cristallo – QUI la strategia – ed aver acceso il falò della Cattedrale della Profondità, proseguite salendo la scala.
In questa nuova area ci saranno parecchi nemici, quindi prestate attenzione: ci sono un totale di 4 cani, posizionati in diverse zone, e tre balestrieri.
Dopo aver fatto piazza pulita, proseguite lungo la strada per scorgere l’entrata della cattedrale.
Attenzione! Ai nemici qui presenti piace fare da kamikaze dopo essersi incendiati. Eliminateli prima che questo accada, o evitate di farvi colpire per farli suicidare.
Aprite il portone, raccogliete la frusta ed accendete il falò della Cappella della Purificazione.
Noterete due porte ai lati del falò, per il momento sono entrambe chiuse, ma si riveleranno delle ottime scorciatoie!

La Cappella della Purificazione – Prima Parte

Tornate indietro ed uscite. Subito sulla destra c’è un nemico seduto vicino ad un pozzo. Eliminatelo ed osservate il pozzo:
se avete portato avanti fin qui la quest di Siegward di Catarina, troverete il vostro amico in difficoltà. Seguite la nostra guida per NPC e missioni secondarie  per avere maggiori info su questa quest secondaria.

Dark Souls 3 - guida Cattedrale della Profondità
Ecco Siegward nel pozzo!

Proseguite salendo ed eliminate in nemici in adorazione presso la colonna. Eliminateli e raccogliete la Scheggia di Estus, ma fate attenzione poichè a tutti loro piace darsi fuoco.
Seguite la scala in salita per ritrovarvi in un allegro cimitero pieno di non-morti. Questi nemici sono lenti, ma è praticamente impossibile eliminarli tutti poichè respawnano molto velocemente.
La strategia migliore è correre fino a raggiungere un ponte, ed evitarli.
Sul ponte troverete il primo non-morto mutato. Fate attenzione, i suoi danni procurano sanguinamento.
Se questo dovesse accadere vi basterà impugnare la fiaccola -acquistabile dall’Ancella- per togliervi di dosso le fastidiose sanguisughe.
Continuate lungo l’unica strada possibile per incontrare un nemico piuttosto aggressivo e rapido armato di doppia lama ricurva. Eliminatelo e poi scendete sulla piattaforma a destra, dove c’è un loot piuttosto interessante… qui troverete anche una Scheggia di Osso di Non Morto . La piattaforma è piena di non-morti mutati, ma state tranquilli! Il vostro amico Gigante dell’insediamento sarà ben lieto di eliminarli per voi.
Adesso tronate dove avete eliminato il nemico con doppia lama e, prima di proseguire verso il portone che scoregerete sulla sinistra (che sarà chiuso) andate a destra per sbloccare una via rapida che vi permetterà – in caso di morte – di non passare nel cimitero.
Sbloccate la scaletta e scendete, armati di torcia. Uscite ed andate a sinistra, nell’acquitrinio. In questa zona ci sono 3 mostri composti da sanguisughe, che saranno molto deboli al fuoco. Eliminateli per ottenere un buon numero di anime e per raccogliere il loot.
Proseguite lungo l’acquitrino, percorrete la strada sulla destra per trovare due lucertoline di cristallo da eliminare velocemente. Continuate lungo la via per trovare una terza lucertolina che si andrà ad infilare nei cristalli a sinistra.
Tra questi cristalli ci sarà mamma lucertola ad attendervi – ricordate la lucertola di cristallo sconfitta nelle prime fasi di gioco? .

Dark Souls 3 - guida Cattedrale della Profondità
Mamma Lucertola

Dopo averla fatta fuori, salite sulla piattaforma a destra, per raccogliere una titanite, mentre a sinistra c’è un sentiero seminascosto dove raccogliere un anello ed eliminare un’alto mostro sanguisuga.
Adesso, dalla lucertola di cristallo, preseguite dritto fino a scorgere un oggetto luminoso.
Una volta raccolto scendete dalla finestra per tornare al falò della cappella. Riposate se necessario poi tornate presso i nemici in adorazione. Questa volta svoltate subito a destra, invece di salire le scale a sinistra, per ritrovarvi nell’acquitrino delle sanguisughe.
Correte alla scaletta che avete sbloccato prima, eliminate il nemico armato di doppia lama , e proseguito verso il portone chiuso.
Sula sinistra, dietro le casse, ci sono delle monete, e la strada si conclude.
Continuate a destra del portone per trovarvi in una bella imboscata! Fate piazza pulita – occhio al balestriere in alto, che molto probabilmente scenderà al vostro livello – poi proseguite a sinistra sui tetti.
Occhio al nemico nascosto sulla destra!
Adesso vi ritroverete coinvolti in parecchie imboscate, quindi calma e sangue freddo! Proseguite sui tetti fino a scorgere un’area ampia in basso. Qui ci sono cari balestrieri, da far fuori.
Una volta ripulita l’area continuate verso destra lungo il corridoio.
Eliminate il nemico alto aggrandalo, poi fate attenzione a balestrieri ed assassini nascosti tra gli archi a sinistra.
Ora salite sulla scala sinistra, dove l’ennesimo assassino vi sta aspettando. Salendo ci sarà un kamikaze, mentre gli altri nemici non dovrebbero crearvi problemi.
Facendo attenzione alle guardie, ed agli altri due nemici “normali”, proseguite fino a scorgere un gruppetto di nemici pronti a tendervi un agguato – ancora?!? – poi aprite la balconata. Nella prossima stanza ci sono tre preti: sono piuttosto deboli, ma si divertono a lanciarvi magie di fuoco.
Eliminteli e raggiungete l’ascensore a sinistra. Prendetelo, scendete e proseguite lungo il sentiere per aprire il portone: eccoci nuovamente al falò della cappella!

La Cappella della Purificazione – Seconda Parte

Riprendete l’ascensore per tornare su.
Scendete la scala a destra ed eliminate l’evangelista, poi ritornate presso l’ascensore – occhio allo slime che calerà sulle vostre teste.
Entrate nella prossima area dove c’è un gigante addormento.
Questa volta l’essere non sarà amichevole, e cercherà in tutti i modi di spiaccicarvi a suo di ceffoni!

Dark Souls 3 - guida Cattedrale della Profondità
Gigante poco amichevole

Correte lungo il corridoio, cercando di evitare le possenti manate, e lanciatevi subito nell’arcata a sinistra.
Continuate fino all’incrocio, poi prendete la scaletta a sinistra: eliminate balestriere ed evengelista e raccogliete la sempre utile brace.
Proseguite verso il ponte, dove degli assassini vi attendono. Eliminateli e tornate all’incrocio.
In questa stanza c’è un forziere piuttosto sospetto…decidete se eliminare o meno il mimic, che vi darà un oggetto da dare a Irina.
C
ontinuate nella sala dove un cavaliere armato di mazza vi attende. Fatelo fuori, poi entrate nella prossima stanza dove un abominio cadrà dall’alto pronto a farvi la festa.
Una volta distrutto, proseguite verso la nuova area dove vi attenderanno parecchi assassini.
Correte verso l’arcata di fronte a voi, sulla sinistra ci sono 4 assassini, poi un cavaliere e altri due assassini e alla fine della galleria l’ultimo folletto.  Continuate lungo la via, aprite il cancello e proseguite lungo il sentiero per tornare ancora una volta all’amato falò.

Da questo ultimo sentiero percorso, prendete l’ascensore sulla sinistra per ritrovarvi dal balestriere che vi ha puntato durante il primo agguato.
Uscite dall’arcata dove è posizionato, svoltate a sinistra e salite la scaletta.
Uccidete il prete e calatevi sui tetti  a sinistra. Occhio all’assassino pronto all’agguato.
Proseguite lungo il corridoio a destra, dove vi aspettano parecchi nemici in agguato ed una balestra alla fine del percorso.
Dopo aver fatto capire ai nemici chi comanda, entrate in una delle aperture sulla sinistra per trovarvi nella zona superiore della grande sala dei giganti.
Sugli archi ci sono due cavalieri e qualche assassino, mentre un altro cavaliere vi attende sulla piattaforma a destra.
Con un minimo di agilità riuscirete a far cadere i primi due cavalieri senza affrontarli, per il terzo avrete più spazio di azione per combattere facilmente.
Dopo aver raccolto il loot, andate sugli archi nella zona difronte all’ingresso per scorgere una piattaforma sotto di voi.
Lasciatevi cadere e salite la scala, dove diversi nemici lumacosi vi attendono – occhio che si divertono a lasciarsi cadere dal soffitto.
Entrate nella stanza a destra per conoscere Rosaria, potete seguire il suo patto se vi aggrada.

Dark Souls 3 - guida Cattedrale della Profondità
Rosaria

Adesso tronate verso il ponte per incontrare Patches , nel caso non ci sia, lo beccherete dopo all’Altare per comprare l’armatura da dare a SiegwardAttenzione!  date l’armatura all’adorabile cavaliere cipolla prima di affrontare i Diaconi, boss dell’area.
Aprite la porta principale della Cattedrale, e , se vi occorre, tornate ancora una volta al falò per riposare: manca poco per arrivare ai Diaconi della Profondità!

Tornate nella grossa sala dei giganti, e proseguite verso l’altare.
Adesso, se lo desiderate, potete affrontare questi temibili nemici: a voi la scelta!
Il vostro obiettivo è la scala che conduce sull’altare, mentre nella zona fangosa introno al gigante troverete l’armatura completa di Drang, utile se preferite i guerrieri leggeri.
Salite la scala per trovarvi nella cappella rialzata, dove vi attendono preti e cavalieri. Di fronte a voi potrete sbloccare un’ascensore che vi porterà all’ingresso principale della cattedrale.
Una volta eliminate i nemici – cercate di aggrare prima i preti verso di voi, in una zona nascosta, poi il cavaliere in piedi ed infine quello seduto – andate verso l’abside della cappella e state pronti ad affrontare i Diaconi!

Come sconfiggere i Diaconi della Profondità

Diaconi della Profondità
Diaconi della Profondità

Questi boss non sono particolarmente aggressivi,  e lo scontro non dovrebbe causarvi particolari problemi.
Non fatevi spaventare dal grosso numero di nemici, sono tutti piuttosto lenti.

Tutto ciò che dovete fare è evitare gli attacchi infuocati dei nemici, ed attaccare l’unico Diacono che noterete essere diverso, ovvero “illuminato” da una luce rossa.
Ogni volta che attaccherete un Diacono luminoso, questo si trasferirà in un altro corpo, mentre gli altri gli faranno da scudo attaccandovi anche con pugnali.
Vi basterà attirare verso una zona tutti i mob, mentre l’unico nemico da attaccare rimarrà sempre indietro.

La seconda fase è praticamente uguale alla prima: l’unica differenza saranno dei mob con una lucina azzurrina, che cercheranno di castare l’unica stregoneria in grado di uccidervi all’istante. Attaccate sempre, non dategli tempo di evocare la magia e non avrete nessuna difficoltà.
L’unico pericolo è il non sapere di questa magia che uccide istantaneamente, ma, una volta capito come evitarla, non avrete nessuna difficoltà.

Complimenti! Avete completato la Cattedrale della Profondità!

  • Dark Souls 3: Guida a classi e doni sepolcrali – QUI
  • Dark Souls 3: NPC e Quest secondarie – QUI
  • Dark Souls 3: Il Cimitero della Cenere – QUI
  • Dark Souls 3: Mura del Castello di Lothric – QUI 
  • Dark Souls 3: Insediamento dei Non Morti – QUI 
  • Dark Souls 3: La Strada dei Sacrifici – QUI

 

Michela Mirra

Laureata in marketing, da sempre appassionata di videogiochi, manga, anime, fumetti e cinema. Ama gli horror e la fantascienza, e quando può si diletta con disegno e lettura."Coloro che sognano ad occhi aperti sanno molte più cose che sfuggono a quelli che sognano solo di notte." Poe