Cosa bolle in pentola? – Parte 2

Con colpevole ritardo concludiamo la nostra guida su quali saranno i titoli più di grido dei prossimi anni, farciti di rumor e informazioni trapelate che abbiamo messo insieme per voi. Se vi siete persi la prima parte non dovete fare altro che cliccare e correre a leggervela

Electronic Arts

Il novero di società di altissimo profilo che rispondo a EA è davvero notevole, anche se negli anni la società ha subito pesanti critiche ai suoi prodotti ma ha saputo in parte redimersi e i suoi progetti futuri sembrano essere davvero invitanti.
Partiamo con una delle ammiraglie, Bioware, che ha terminato Mass Effect Andromeda ed è pronta a vedere la reazione che susciterà il 23 Marzo, sappiamo già per certo che il gioco non avrà un Season Pass, e che il titolo non dovrebbe avere un seguito diretto ma altri prodotti che espandano l’arco narrativo; in più lo studio canadese è tornato a parlare di nuova IP, qualcosa che era già giocabile nel 2013 è che l’allora project director Casey Hudson definì come “qualcosa di nuovo, similarmente a quello che abbiamo agli albori di Mass Effect”, anche se al momento tutti gli sforzi sono focalizzati sul supporto post lancio di Andromeda.
Ma c’è dell’altro, è infatti stata annunciata la collaborazione con il co-fondatore di Failbetter Games, Alexis Kennedy autore del browser game Fallen London e dell’ottimo RPG narrativo Sunless Sea. Kennedy ha rivelato di essere stato contattato per la sceneggiatura di un progetto ancora non rivelato, forse un nuovo Dragon Age? O sarà inerente ad Andromeda? Oppure altro di totalmente nuovo?
Nell’attesa apprezziamo la scelta di Bioware.
Passiamo alla DICE che sta invece lavorando ufficialmente a Battlefront 2, atteso per l’anno corrente e del quale è confermata la modalità single player, assenza importante del primo capitolo del reboot, oltre alla certo supporto di DLC per il validissimo Battlefield 1.
Visceral è anch’essa al lavoro sull’universo di Star Wars, ma su un prodotto diverso, molto probabilmente qualcosa di simile o spiritualmente collegato a quel 1313 che doveva parlare di Boba Fett e della sua giovinezza a Coruscant, possibile uscita nel 2018.

Ubisoft

Il 2017 della casa francese dovrebbe essere esplosivo.
Con praticamente tutte le carte in tavola sappiamo che saranno quattro i grossi progetto che usciranno: For Honor è uscito il 14 febbraio riscontrando ampi consensi dalla critica, a breve si attende il ritorno dei Ghost nella Bolivia dominata dai narcotrafficanti in Ghost Recon Wildlands e dal nuovo irriverente capitolo di South Park Sconti Di-Retti atteso non più tardi di aprile.
Dulcis in fundo parrebbe che per la fine dell’anno vedremo il ritorno della confraternita degli assassini, dopo l’interruzione della cadenza annuale voluta dalla società, con Assassin Creed Empire ambientato nell’editto dei faraoni, e secondo le fonti vestiremo i panni di un ex schiavo che si vota alla causa (NdR per chi avesse giocato a Watch Dogs 2 avrà notato una missione secondaria con certi riferimenti…)

 

Square Enix

La casa nipponica è attualmente al centro di una notevole mole di progetti, su tutti quel remake di Final Fantasy VII con alla regia Tetsuya Nomura che tenterà di sposare le nuove meccaniche di Final Fantasy XV con la tradizione del capitolo più iconico della saga, sappiamo inoltre che il gioco sarà diviso in 3 prodotti diversi, sui quali non ci sono state però delucidazioni in merito a prezzo e tempi di uscita, ma solo che permetterà di osservare gli eventi della storia da tre angolazioni diverse. Il gioco è ancora nei primi stadi di sviluppo e voci recenti sostengono che il titolo non esordirà su questa generazione di console, la promessa degli sviluppatori è comunque di comunicare delle novità dopo l’uscita di Kingodm Hearts 3, altro titolo attesissimo dello stesso Nomura.

Anche qui il Game Director è stato avaro di informazioni, limitandosi a dire che nonostante la recentemente uscita di Kigdom Hearts 2.8 lo sviluppo del gioco sta rispettando le scadenze, azzardiamo un coraggioso fine 2017? Tutto da verificare.
IO Interactive è invece al lavoro su Hitman, di cui è appena terminata la prima stagione ma con in cantiere già la seconda, le voci dicono che nei progetti ne è prevista una terza impegnando così per il prossimi due anni il team danese.
Crystal Dynamics e Square Montreal, rispettivamente sviluppatori di Tomb Raider e Deus Ex, hanno invece appena annunciato una collaborazione con la Marvel per una serie di titoli localizzati nell’universo degli Avengers completamente originali, un ambizioso piano per i prossimi anni che dovrebbe mettere in pausa i sequel dell’archeologa e di Adam Jensen.

 

Sony

Vincitrice palese di questo round di generazioni consolle, la casa giapponese continua a premere sull’acceleratore per consolidare la sua posizione di leadership.
Si è già potuta ammirare la prima mossa proiettata al futuro con l’uscita di PS4 Pro, versione potenziata dell’ammiraglia Sony, mentre PlayStation VR, il visore per la realtà aumentata, ha comunque ottenuto vendite molto più confortanti dei suoi diretti concorrenti HTC Vive e Oculus Rift, seppur i prodotti legati alla periferica siano ancora molto sperimentali per il grande pubblico, vedremo se nel futuro la realtà virtuale riuscirà ad affermarsi.
Parlando di titoli invece la multinazionale di Tokyo ha messo in campo l’artiglieria pesante, già all’E3 dell’anno passato furono presentati God of War 4, con un Kratos padre e tutore di un figlio alle prese con un nuovo pantheon di divinità nordiche, e Days Gone, Action Adventure a tema horror, entrambi attesi per il 2018 (anche se qualche voce sostiene che GoW 4 potrebbe arrivare negli ultimi giorni del 2017).
David Cage e il suo studio, Quanti Dream, hanno fatto vedere la loro nuova avventura interattiva, Detroid: Become Human, che tratterà i temi dell’umanizzazione e della discriminazione attraverso un mondo popolato da androidi; nessuna data ufficiale ma recentemente le voci spostano la data di uscita dal fine 2017 al prossimo anno, e ancora più mistero circonda Death Stranding, nuovo titolo del maestro dell’anticipazione Hideo Kojima, che finora ha solo rivelato trailer con protagonisti quei Norman Reedus e Guillermo del Toro del fallito progetto di Silent Hill, con l’aggiunta di un rispettabilissimo attore come Mads Mikkelsen, atteso per il 2018.
E The Last of Us 2? Forse il titolo più atteso dell’ultimo PlayStation Experience vedrà la luce a natale 2018, con protagonisti Joel ma soprattutto un adolescente Ellie.
Ma anche il 2017 sarà foriero di grandi titoli : ad oggi abbiamo già visto il grande successo di NiOh, soulsLike del redivivo Team Ninja, e Yakuza 0, mentre tutti attendono con gran fervore l’ultima fatica di Guerrilla Games, Horizon: Zero Dawn, che promette di essere una rivoluzionaria nuova IP per Sony.

 

LordStriker

Uomo di mondo nato alla fine degli anni 80, annovera tra i suoi interessi viaggiare, storia rinascimentale, cinema e boardgame, ma la vera passione è quella per i videogiochi. Iniziata sulle polverose tastiere di un Amiga A500 prosegue indisturbata da allora, bruciando neuroni in quantità industriale e regalando miriadi sogni ad occhi aperti