Clash Royale: Guida Completa al Mazzo Domatore – Congelamento Arena 4-5-6

Guida aggiornata alla patch del 18/05/16!

In questa guida, vi parlerò di una combo straordinariamente efficace, che vi porterà in brevissimo tempo dall’Arena 4 alla 6. Si tratta della combinazione di
Domatore di cinghiali (Hog rider) e Congelamento (Freeze), in un mazzo che, per l’appunto, chiameremo “Domatore  Congelamento (Hog-Freeze)“.

Prima di iniziare, vi invito a leggere tutta la guida nella sua interezza, perché se copierete il mazzo senza capirne il funzionamento, farete molta più fatica per imparare ad usarlo, con il rischio di perdere molte partite!

Le carte e il costo di elisir

Mazzo1

 

Uno dei punti di forza di questo mazzo, è il fatto che non richiede carte difficili da trovare, e l’unica epica che utilizza, il Congelamento, può tranquillamente essere lasciata al livello 1. In Arena 4, infatti, difficilmente una carta epica di livello 1 vi sarà utile, perché le più comuni, come Cucciolo di drago, Strega e Principe, dovranno scontrarsi contro comuni di livello 6, 7 o 8 e rare di livello 3, 4 o 5! Provate a mettere un Principe lv. 1 contro un Mini P.E.K.K.A livello 5 e fatevi una risata. L’upgrade del Congelamento, invece, funziona in modo diverso dalle classiche carte-truppa, e non è necessario farlo salire di livello per far funzionare questo deck.

Inoltre, il costo medio di elisir è molto basso (3.3), il che rende questo mazzo piuttosto rapido.

Ora, vediamo nel dettaglio ogni carta, illustrando brevemente le sue caratteristiche principali.

Congelamento – Il cuore del mazzo. Senza questa carta, il deck non funziona. Congela truppe ed edifici nemici, impedendone il movimento e l’attacco. Ha un raggio di tre unità e una durata di quattro secondi. E’ sbloccabile una volta raggiunta l’Arena 4 ed è piuttosto facile ottenerla, a quel livello, comprandola dal negozio per 2000 monete d’oro. Si tratta di un investimento ottimo in quanto un singolo acquisto è sufficiente (perché può rimanere anche al livello 1) ed è utile in molti altri mazzi.

L’aspetto che adoro di questa carta è la sua versatilità: essa può essere usata, infatti, sia per attaccare che per difendersi, con un costo di soli 4 elisir!

Domatore di cinghiali –  Altra carta fondamentale estremamente versatile. Può essere utilizzata per distrarre l’avversario, per attaccare una lane scoperta, per sfruttare al massimo uno svantaggio di elisir del nemico, per allontanare le sue truppe dal vostro territorio, per assestare il colpo finale a una torre, come carta asso da rivelare solo durante il bonus di elisir, per distruggere in fretta un edificio come Cannone, Tesla, Arco X… insomma, ha veramente moltissimi utilizzi! Anche questa, costa solo 4 elisir, è molto veloce, può saltare l’ostacolo al centro della mappa e attacca solo gli edifici.

ValchiriaOttimo compromesso tra vita e danno. E’ un buon tank e può essere utilizzata per pushare lane anche contro più nemici, grazie al suo attacco ad area. Costa un elisir in meno del Gigante ed è utilissima contro gli spawn decks per ovvie ragioni. Inoltre, non è molto utilizzata in queste Arene, quindi non tutti sanno come comportarsi contro di lei.

Mini P.E.K.K.A – Carta molto sottovalutata, secondo me. Ha poca vita ma costa solo 4 elisir, ha un’ottima velocità di movimento e picchia come un fabbro! Bisogna saperla utilizzare, certo, ma una volta compreso il suo funzionamento, diventa molto forte e versatile. Ha più o meno gli stessi impieghi del Domatore di cinghiali, ma attacca anche le truppe, quindi può servire per abbattere in poco tempo i tank nemici o per ripulire truppe come il Principe mentre sono impegnate ad attaccare la tua torre, quando hai poco elisir. E’ bellissimo vedere lo Scheletro gigante che il tuo nemico ha giocato per 6 elisir, venire annientato in pochissimi secondi dal tuo Mini P.E.K.K.A.

Goblin lancieriAltra carta molto versatile e dal costo ridottissimo (2 elisir). Sarà fondamentale contro i nemici che volano (specialmente la Mongolfiera) e per bloccare la carica di Principe e compagnia bella. Possono anche essere utilizzati per attirare i nemici lontano dalla tua torre o sacrificati per far girare il mazzo.

GoblinFunzione analoga a quella dei Goblin lancieri, con la differenza che fanno più danni e non colpiscono le truppe volanti. Utilissimi contro nemici a bersaglio singolo come Mini P.E.K.K.A, giganti, Moschettiere, Principe, Cavaliere, e contro truppe che stanno attaccando la tua torre. Non avete idea di quanto vantaggio possa darvi distruggere una carta nemica da 5 o 6 elisir, con una da 2 elisir… guarda caso, è proprio quanto serve per lanciare un Domatore o un Mini P.E.K.K.A contro la torre avversaria.

Sgherri – Questa carta sarà ciò che vi permetterà di non perdere 3 a 0 contro giocatori che usano truppe volanti. Per 3 elisir, potrete piazzare in campo tre creature volanti capaci di distruggere le truppe nemiche a terra e in aria.

Frecce – Un must in ogni mazzo che non usa altri removal. Utilissima per distruggere intere orde di nemici con poca vita, per dare il colpo finale ad una torre e per difendersi da attacchi a sorpresa come il Barile goblin. Inoltre, è ottima anche contro le abusate Sgherri e Orda di sgherri, che sono piuttosto fastidiose per il nostro mazzo, dato che si tratta di creature volanti.

Upgrade delle carte e sostituzioni

Per quanto riguarda gli upgrade delle carte, vi consiglio di non badare al Congelamento. Se vi capita di trovarla in un baule, tanto meglio, fatela salire di livello e godetevi i vostri secondi di distruzione extra. Se invece vi capita nello shop, evitate di spenderci altro oro. Al livello 1, l’effetto dura 4 secondi; al livello 2, 4.3 secondi: per carità, si tratta di un colpo extra alla torre, ma siete sicuri di volerci spendere 2000 di oro che potreste invece usare per le altre carte?

Valchiria, Mini P.E.K.K.A e Domatore di cinghiali, sono piuttosto facili da trovare. Vi consiglio di mantenere sempre lo stesso livello su tutte le vostre rare, perché sono tutte fondamentali per far funzionare il mazzo. Meglio avere Valchiria, Mini P.E.K.K.A e Domatore al livello 4, che un Domatore al 5 e una Valchiria e un Mini P.E.K.K.A al 3: la versatilità è la forza di questo mazzo, e sbilanciamenti simili non giovano alla sua efficacia.

Per le comuni, invece, il discorso cambia leggermente. Vi consiglio di mantenere anche tra queste carte lo stesso livello, ma di eseguire l’upgrade con un ordine ben preciso, cioè Frecce, Sgherri, Goblin lancieri e Goblin.

Le Frecce prima di tutte le altre, perché sono ottime in qualsiasi meta e devono sempre essere in grado di distruggere con un colpo solo le unità nemiche come Goblin, Scheletri, Sgherri, Orda di scheletri ecc. Inoltre, dobbiamo sempre cercare di massimizzare il loro danno alle torri: non vi piacerà concludere una partita in pareggio perché le vostre Frecce hanno lasciato 3hp alla torre avversaria.

Poi abbiamo gli Sgherri, perché sono la carta migliore che avete contro nemici volanti con parecchi HP. Pensate alla Mongolfiera o a un Cucciolo di drago: con i Goblin lancieri ci mettereste una vita ad abbatterli!

Dopo vengono Goblin lancieri e Goblin. Prima i Lancieri perché dobbiamo massimizzare il danno contro le truppe volanti, poi i Goblin perché sono utilissimi ma il loro livello non influisce poi tanto sulla loro efficacia.

Per quanto riguarda le sostituzioni, vi riporto qualche modifica interessante che ho provato e che magari si presta meglio al vostro stile di gioco.

Mazzo2

In questo mazzo, abbiamo sostituito i Goblin lancieri con i Barbari e il Mini P.E.K.K.A con il Moschettiere. Ho notato che il deck così impostato, si presta molto ad Arene più alte, come la 6. Questo perché si sacrifica il danno del Mini P.E.K.K.A e si alza leggermente il costo di elisir, ma si aumenta il danno contro creature volanti e si ottiene una notevole capacità di push.
Barbari sono, secondo me, tra le truppe più utili del gioco, al momento. Sono ottimi per la difesa, dato che riescono a gestire giganti, Moschettiere, Domatore, Principe ecc., e si prestano anche molto al push! Possono essere impiegati sia come truppe attaccanti, protetti da una Valchiria, sia come difensori per Moschettiere e Domatore.
Per quanto riguarda il Moschettiere, questa truppa permette di counterare creature volanti come il Cucciolo di Drago e Mongolfiera, vincendo al 100%, oppure può essere impiegata per attaccare a distanza di sicurezza, magari protetta da Barbari o Valchiria. Inoltre, è ottima per attaccare torri nemiche quando la Torre della Corona è attiva, perché il suo range non arriva fino al Moschettiere.

Mazzo3

Questo mazzo l’ho usato nell’esempio di partita che troverete a fine guida. La sostituzione consiste nel rimpiazzare gli Sgherri con un edificio a scelta. La Tesla è ottima per le creature volanti e per distrarre le truppe nemiche, dato che costa solo 4 di elisir. Inoltre, rientra nel terreno quando non attacca, il che la rende un difficile bersaglio per i removal del nemico. Purtroppo, però, ha pochissima vita.
La Torre bombardiera è fantastica contro gli spawn decks ed ha molta vita, il che la rende una valida alternativa alla Tesla. L’unico problema è che non può attaccare truppe in aria, quindi avrete molte difficoltà contro Mongolfiera & company.
Anche la Torre infernale può essere impiegata in questo mazzo per avere un’ulteriore risposta ai vari giganti, ma personalmente non mi sono trovato bene quando l’ho usata.

Mazzo4

Questo mazzo è interessante. I Goblin lancieri sono sostituiti dagli Arcieri, mentre i Goblin sono sostituiti dagli Scheletri, che recentemente sono anche stati buffati. Gli Arcieri ci danno la possibilità di gestire meglio creature volanti, specie se con parecchi HP. Fondamentalmente paghiamo un elisir in più e sacrifichiamo una truppa, per avere più vita e danni. Gli Scheletri, compensano: costano un elisir in meno dei Goblin, c’è un’unità in più e sono estremamente versatili! Inoltre, dato il costo di elisir bassissimo, sono sacrificabili per far girare il mazzo.

A proposito di Scheletri, c’è un video su Youtube molto interessante che ne spiega nel dettaglio l’utilizzo. Vi consiglio di dargli un’occhiata! Cliccate qui!

Conclusioni riguardo le sostituzioni e il mazzo originale:

Il mazzo base, mostratovi a inizio guida, è ottimo in Arena 4 e 5: se imparerete ad usarlo, non avrete problemi a salire (io stesso sono arrivato in Arena 6 usandolo, quando ero al livello 6).

Il secondo mazzo, è la versione per Arena 6. Con il deck base, farete un po’ fatica, secondo me, a raggiungere l’Arena 7, mentre con queste modifiche, è solo questione di tempo!

Il terzo mazzo, è utile in Arena 4, e comunque può essere divertente per variare ogni tanto. Nell’esempio di partita che leggerete a breve, ho usato la variante con la Tesla.

Il quarto e ultimo mazzo, è ottimo per Arena 4 5, proprio come quello base. Scegliere tra l’uno e l’altro, dipende solo da quali carte sapete usare meglio.

Strategia generale con esempio di partita

Questo mazzo è molto versatile, l’avrò ripetuto trenta volte, ma lo faccio per un motivo ben preciso: la versatilità è un’arma a doppio taglio. Esistono mazzi con cui adottare sempre la stessa strategia, indipendentemente dall’avversario, ma quei mazzi sono, secondo me, noiosi e ti portano poco distante.

Giocare uno spawner deck, per esempio, può essere divertente per cinque o dieci partite e può anche farti salire di arena rapidamente, ma non insegna nulla sul gioco e non rende giustizia alla bravura del giocatore. Utilizzando uno spawner deck, vi troverete in Arena 6 con un mazzo ormai inutile e con l’abilità di un pompelmo, quindi non appena cambierete mazzo, prenderete dei sonori schiaffoni a destra e a manca, retrocedendo alla velocità della luce.

Con questa versione del deck DomatoreCongelamento (Hog-Freeze), invece, il procedimento sarà inverso. Inizialmente collezionerete alcune sconfitte e magari scenderete di qualche trofeo, ma pian piano, vedrete che le partite si faranno sempre più facili e inizierete a comprendere il funzionamento del mazzo e del gioco stesso! Ed ecco che vi ritroverete in Arena 6, pronti a cambiare il mazzo (se vorrete) e con una capacità di adattamento e improvvisazione di gran lunga superiori a quelle del giocatore di spawn decks!

Il bello di questo mazzo è che insegna ad adattarsi all’avversario. Ti aiuta a comprendere e sfruttare il vantaggio di elisir, a temporeggiare, ad attaccare e difenderti al momento giusto, a scoprire i mille utilizzi che una carta può avere e tanto altro ancora! Ricordo che quando ho iniziato ad usarlo, sono tornato in Arena 3 e ho pensato di abbandonarlo, poi però ho continuato a giocare e in pochissimo tempo sono arrivato a tener testa ad avversari di tre livelli superiori al mio e anche con centinaia di trofei in più!

Nelle ultime 10 partite che ho fatto, ho totalizzato 8 vittorie, 1 sconfitta e 1 pareggio.

Proprio per via della malleabilità di questo mazzo, non posso indicarvi una strategia perfetta da seguire, perché dovrete sceglierla lì per lì, a seconda delle carte dell’avversario e del suo modo di giocare. Certo, potrei darvi delle dritte o delle massime da seguire in generale, ma preferisco che siate voi a scoprirle pian piano.

Preferisco, quindi, commentare con voi una mia partita casuale fatta in Arena 4 a 1294 trofei, in modo tale da darvi un’idea degli impieghi delle carte del mazzo.

Disidratato vs littlesmitt155

mazzo

 Punti chiave della partita sono:

  • Avversario di due livelli più alti
  • Comuni dello stesso livello, fatta eccezione per le Frecce, che il nemico ha di un livello in più.
  • Cucciolo di Drago livello 2, piuttosto fastidioso per il nostro mazzo.
  • P.E.K.K.A livello 1, difficile da incontrare in Arena 4, fortunatamente. Estremamente tankoso (2600hp) e con un danno enorme (450 danni). Praticamente è il nostro mini P.E.K.K.A ma con quasi quattro volte la vita.
  • Furia livello 2, molto forte. Può trasformare un semplice push in un assalto devastante.
  • Noi utilizziamo la Tesla al posto degli Sgherri perché ci tenevo a farvi vedere una sostituzione all’opera. Ci tengo a precisare, comunque, che il mazzo base e la variante per Arena 6, restano comunque migliori, secondo me.

guida

Dopo il consueto “Buona Fortuna” e un mio “Wow” per via del livello dell’avversario, inizia lo scontro. Entrambi aspettiamo di avere 10 elisir. In linea di massima, essendo il nostro mazzo a basso costo di elisir, possiamo anche permetterci di aprire immediatamente lo scontro posizionando una Valchiria in fondo alla mappa, nel quadrato rosso a destra o a sinistra della nostra torre. Quando la Valchiria avrà superato la nostra seconda torre, saremo di nuovo a 10 elisir. In questa partita non l’ho fatto perché ci sono andato cauto per via del livello alto dell’avversario.

A questo proposito, è utile aprire due parentesi. La prima, riguarda la paura di giocare per primo. Ho visto partite dove per due minuti nessuno dei giocatori si muoveva: entrambi aspettavano che l’avversario giocasse la sua carta per counterarla e trarne un vantaggio in termini di elisir. Per quanto mi riguarda, credo sia inutile giocare in questa maniera con questo mazzo. Cercate di essere cauti, specie con giocatori di livello più alto, ma non lasciate che la prudenza vi paralizzi: a volte bisogna rischiare!

La seconda parentesi riguarda un errore che ho visto commettere a tanti, anche in Arene più alte della quarta. Questo errore consiste nell’attendere troppo per rispondere ad una giocata dell’avversario a inizio partita. Vi faccio un esempio tipico: il match inizia ed entrambi i giocatori raggiungono i 10 elisir. Il giocatore A posiziona in campo un Cucciolo di drago a inizio mappa (quadrati rossi nello screenshot), mentre il giocatore B aspetta che si avvicini al ponte di metà mappa per rispondere. Quando arriva quel momento, il giocatore A ha di nuovo 10 elisir. Ora, il giocatore B risponde con un Gigante (5 elisir) e un Moschettiere (4 elisir). Il giocatore A, a sua volta, piazza un Gigante e un Moschettiere. Chi vincerà? Ovviamente il giocatore A, perché l’attesa eccessiva del giocatore B, gli ha permesso di piazzare praticamente senza alcun costo una carta da ben 4 elisir! Non commettete anche voi questo errore, che sembra una banalità ma è frequentissimo! Quando a inizio partita siete entrambi a 10 elisir e l’avversario gioca una carta, voi rispondete immediatamente!

Ora, tornando alla partita: io sono pronto per giocare una Valchiria in uno dei quadrati rossi, mentre il nemico sta per giocare il suo P.E.K.K.A. Nulla di speciale.

domatore congelamento

Come potete vedere, il primo a giocare sono io. L’avversario, fa l’errore che vi ho riportato prima, e posiziona il suo P.E.K.K.A solo quando io ho recuperato un elisir. Questo significa che ho piazzato la mia Valchiria con un costo di tre elisir invece che quattro: “Grazie!”.

4

Subito dopo aver posizionato il suo P.E.K.K.A nella stessa lane dove avevo giocato la mia Valchiria, l’avversario schiera dei Barbari. Non si tratta di una mossa troppo intelligente, dato che la mia Valchiria fa danni ad area. Personalmente, avrei aspettato almeno che il P.E.K.K.A avesse superato la torre, così i Barbari non l’avrebbero anticipato schiantandosi contro la mia Valchiria, ma probabilmente il buon littlesmitt155 l’ha fatto per evitare che la corsa del suo gigante venisse arrestata precocemente. Insomma, vuole distruggere la mia torre il prima possibile.

Io, forte dell’elisir che mi era stato regalato e conscio del fatto che ormai il nemico aveva ben poco elisir (come indica la freccia rossa), gioco nella lane libera un Domatore (4 elisir), proprio prima del ponte! Questo mi permetterà di raggiungere il prima possibile la torre avversaria e massimizzare i danni inflitti.
Notate che in mano ho anche un Congelamento!

5

Purtroppo, la mia Valchiria da sola non riesce a sconfiggere le truppe nemiche, quindi decido di lasciare che il Domatore muoia e tenere da parte il Congelamento: avrò bisogno di tutto l’elisir possibile per resistere all’attacco! Notate che il Domatore ha inferto 1060 danni alla torre nemica. Niente male, eh?

littlesmitt155, raggiunge 5 elisir e gioca un’Orda di sgherri a supporto del suo P.E.K.K.A e dei suoi Barbari. A questo punto, non ho difese schierate, quindi devo proteggermi in fretta. Decido di posizionare una Tesla al centro della mia metà mappa. Si tratta del punto migliore per posizionare questo edificio, dato che il suo ampio range gli consentirà di proteggere entrambe le lane e allo stesso tempo attirare a sé i nemici, allontanandoli il più possibile dalla nostra torre!

Ho deciso di giocare proprio la Tesla perché il nemico ha schierato delle truppe volanti piuttosto numerose, altrimenti, avrei potuto tentare un hard pull con i Goblin e i Goblin lancieri. Con hard pull, intendo l’attirare da una lane all’altra i nemici, giocando prima una carta e poi l’altra a distanza di tre o quattro quadrati, lasciando che le due torri facciano tutto il danno necessario. E’ una tecnica utilissima contro il P.E.K.K.A!

6

A questo punto, decido di usare il Congelamento per guadagnare tempo e per consentire alla torre e alla Tesla di fare il maggior numero possibile di danni. 5 secondi di congelamento = tanti danni!

7

Gioco le Frecce sulle truppe nemiche per far fuori immediatamente gli Sgherri, in modo tale che la torre e la Tesla possano concentrarsi sui Barbari e sul P.E.K.K.A. E’ loro che voglio danneggiare, e una volta finito il congelamento distruggeranno il mio edificio in un istante.

littlesmitt155 sa che ho poco elisir e che il congelamento sta per finire, quindi lancia la sua Furia livello 2 sulle truppe in vita. Questo gli consentirà di distruggere più in fretta la Tesla e di arrivare prima alla mia torre, recuperando i 5 secondi persi a causa del Congelamento.

Siamo così ad una situazione di 2 elisir per me e 0 per lui.

8

Immediatamente, gioco i miei Goblin sul suo P.E.K.K.A, in modo tale da distrarlo il più possibile consentendo ancora una volta alla torre e alla Tesla di fare il loro lavoro. Sono piuttosto tranquillo, comunque, perché so che una volta uccisi i Goblin, le truppe nemiche attaccheranno la mia Tesla e non la torre, dandomi qualche secondo per recuperare un po’ di elisir.

9

Le truppe di littlesmitt155 distruggono la Tesla e si dirigono verso la torre. Fortunatamente i nostri conti erano giusti e torniamo a 2 di elisir giusto in tempo per posizionare dei Goblin lancieri al centro della mappa, attirando ancora una volta i nemici. Siamo riusciti a neutralizzare la minaccia, senza subire nemmeno un colpo alla torre!

Con questo mega scontro durato quasi un minuto, in totale abbiamo speso 23 elisir (Valchiria, Domatore, Tesla, Congelamento, Frecce, Goblin, Goblin lancieri) e inflitto 1060 danni alla torre nemica, mentre littlesmitt155 ha speso 22 elisir (P.E.K.K.A, Barbari, Orda di sgherri, Furia) e non ha neanche sfiorato le nostre torri! Direi che non è andata male, no?

Sicuramente, lanciare le Frecce non era necessario: se non l’avessi fatto, l’esito sarebbe stato lo stesso e avrei terminato lo scontro con un vantaggio di ben 2 elisir, ma come ho detto a inizio partita, ero molto prudente per via delle carte dell’avversario e del suo livello (cioè, mi stavo c*****o addosso).

10

L’avversario, sportivo, si complimenta per la giocata e intanto posiziona le sue Arciere sul ponte di metà mappa. I nostri tre Goblin lancieri, invece, se ne vanno per la lane di sinistra, pronti a regalarci qualche colpo gratis alla torre nemica.

Come potete vedere, un ruolo fondamentale in Clash Royale lo gioca lo stato d’animo. Per quanto il nemico abbia preso con filosofia l’attacco fallito, perde un po’ di logica e spreca ben 3 elisir schierando le sue Arciere davanti alla nostra torre, riuscendo sicuramente a colpirla un paio di volte, ma rinunciando al vantaggio di elisir che aveva ottenuto.

11

Come previsto, le Arciere riescono ad infliggere qualche danno alla nostra torre, che noi recuperiamo sulla sua di sinistra. Appena raggiungo 4 elisir, gioco un altro Domatore sul ponte di sinistra, perché so che il nemico a questo punto non ha abbastanza elisir per giocare il suo P.E.K.K.A e sicuramente non ha in mano i Barbari, dato che li ha usati nello scontro precedente, come indicano le frecce rosse.

Se ricordate, con il primo Domatore abbiamo inflitto 1060 danni. Ciò significa che con questo, la torre nemica verrà distrutta o rimarrà con meno di 50hp. Per questo motivo, decido di giocare il Domatore pur non avendo elisir per difendermi: so che se il nemico giocherà, dovrà farlo per difendersi, perché se attaccherà, io prenderò la sua torre.

12

Fortunatamente il nostro ultimo Lanciere riesce a colpire la torre nemica portandola a 1040hp, quindi riuscirei a distruggerla con questo Domatore. littlesmitt155, però, gioca a sua volta un Congelamento, cercando di temporeggiare mentre la torre distrugge il nostro Domatore.

Si tratta di una mossa piuttosto intelligente, perché se avesse giocato il suo Cucciolo di Drago, avrebbe ucciso il nostro Domatore, ma allo stesso tempo avrebbe subito dei danni alla torre piuttosto ingenti.

Uno dei punti di forza del nostro mazzo, però, è che riesce a ruotare rapidamente dato l’alto numero di carte a basso costo di elisir: ciò significa che anche noi abbiamo il Congelamento pronto per essere utilizzato!

13

Immediatamente gioco il Congelamento, riuscendo ad infliggere 636 danni alla torre avversaria, prima che il Domatore venga colpito dalle Frecce nemiche.

Fortunatamente, le Frecce lasciano ancora un po’ di vita al nostro Domatore, che grazie al Congelamento riesce a colpire ancora un’ultima volta la torre avversaria, portandola a 192HP.

14

Inizia la terza fase dello scontro ed entrambi aspettiamo di arrivare a 10 elisir. Ormai, posso permettermi di attendere perché una delle sue due torri è a un colpo dal cadere, mentre le mie sono pressoché illese.

Posiziono una Valchiria nel solito quadrato, cosicché possa pushare nella lane di destra. Evito di schierarla sulla sinistra perché voglio che il nemico torni a difendere sulla destra, consentendomi di giocare un ultimo Domatore nella lane scoperta, vincendo. Uno dei principali utilizzi di questa carta, infatti, è quello di colpire il nemico sulla lane senza difese mentre è impegnato a combattere sull’altra lane. Giocare un Domatore in una lane piena di nemici, di solito assicura un colpo alla torre nemica, ma conviene solo quando con quel colpo si riesce a distruggere la torre in questione e a vincere la partita, magari durante la Sudden Death.

littlesmitt155, però, prevede la mia mossa e decide di ignorare la Valchiria sulla destra, posizionando il suo P.E.K.K.A sulla sinistra, in modo tale da pushare e allo stesso tempo difendere la torre indebolita.

15

L’avversario gioca i suoi Barbari a difesa del P.E.K.K.A e io schiero la Tesla al solito posto, per cercare di attirare i nemici il più lontano possibile dalla torre (e con un po’ di fortuna, far sì che a loro volta i nemici attirino la mia Valchiria).

16

Purtroppo la Valchiria ignora i nemici, quindi gioco i Goblin davanti alla Tesla per proteggerla e infliggere qualche danno. Riesco a distruggere i Barbari e gioco un Mini P.E.K.K.A per difendere ancora una volta la torre e infliggere molti danni al P.E.K.K.A.

Nell’altra lane, la Valchiria raggiunge la torre e per difendersi, littlesmitt155 gioca un’Orda di sgherri.

17

Il P.E.K.K.A avversario distrugge il mio Mini P.E.K.K.A e la mia Tesla. Intanto, l’Orda di sgherri uccide la Valchiria, che scalfisce appena la torre nemica.

Mentre il P.E.K.K.A si avvicina alla nostra torre, littlesmitt155 gioca un Congelamento: momento critico, dato che il P.E.K.K.A, in 5 secondi, avrebbe potuto fare a pezzi la nostra torre! Con delle Frecce uccido l’Orda di sgherri che si avvicinava alla torre di destra, dato che se l’avessi ignorata, avrei subito danni enormi, e allo stesso tempo gioco dei Goblin lancieri al centro della mappa per attirare nuovamente il P.E.K.K.A.

18

I Goblin lancieri, supportati dalla torre di destra riescono a distruggere il P.E.K.K.A, mentre littlesmitt155 lancia delle Frecce a supporto del suo gigante. Quest’ultima mossa è stata chiave: approfitto dello scarso elisir dell’avversario per giocare di nuovo il Domatore! Tra l’altro, notate che, grazie alla rapidità del mazzo, abbiamo di nuovo in mano Congelamento pronto all’uso: ormai non possiamo perdere!

19

L’avversario cerca di fermare il Domatore con i suoi Arcieri, ma ovviamente non riesce nel suo intento, concedendoci ancora un vantaggio di 4 elisir che impiegheremo per difenderci fino allo scadere del tempo (43 secondi).

2120

Ecco, questa è una partita casuale in cui abbiamo osservato qualche tattica di attacco e difesa che questo mazzo consente di attuare. Era una partita dove avevamo uno svantaggio notevole di livello e dove abbiamo avuto a che fare con carte piuttosto forti contro il nostro mazzo. Un match divertente!

In linea di massima, posso dirvi che anche il Mini P.E.K.K.A, che in questo scontro è stato poco presente, può essere utilizzato in combinazione col Congelamento, in una combo piuttosto difficile da ottenere ma davvero devastante!

Per quanto riguarda la Tesla, come avete visto si presta molto alla difesa, sia contro giganti, che contro creature volanti, anche se personalmente ritengo che gli Sgherri siano un’opzione migliore.

I Goblin lancieri e i Goblin, sono ottimi per allontanare i nemici dalla torre e aiutano molto a far girare il mazzo.

La Valchiria è molto utile per iniziare la partita e per pushare, specie se contro più creature.

Per quanto riguarda il Congelamento, come abbiamo visto in questa partita, è davvero utile sia in attacco che in difesa!

Questo è quanto! Spero che il mazzo vi piaccia e spero che vi aiuti a salire di Arena e ad imparare qualche tecnica interessante!

Se avete dei dubbi, volete proporre delle modifiche o volete raccontarci la vostra esperienza con questo deck, commentate!

Inoltre, se siete in cerca di un Clan, potete fare richiesta per “I Tortelloni“, dove sono anch’io. E’ un Clan di italiani aperto a tutti, dai nuovi giocatori ai players in Arena Leggendaria!

Leggi anche

Seguiteci sulla nostra pagina Facebook per altri contenuti come questo!

Claudio Montani

Studia Lingue e Civiltà Orientali alla Sapienza di Roma. Sommelier di meme che nel tempo libero pratica powerlifting e tenta di far aderire il suo equilibrio psicologico all'immagine di una placida campagna primaverile.