Berserk: il guerriero nero

Berserk, un manga mix di violenza,tenebra,sesso e sentimento.

Il manga che viene recensito all’interno dell’articolo è Berserk il guerriero nero di Kentaro Miura, per chiunque non lo conoscesse o non lo avesse mai letto il mio consiglio è: fatelo subito! La trama è veramente molto articolata ma col fine di farvi comprendere di cosa stiamo parlando cercherò di darvi un quadro generale dell’ambientazione. Gatsu ovvero il guerriero nero, è un ragazzo nato da una donna dopo essere stata impiccata per eresia. Trovato da un esercito di mercenari, all’età di 3 anni viene subito iniziato alle tecniche di scherma e combattimento utilizzando una spada sempre molto più grande della sua corporatura, ciò fa in breve tempo di lui un ottimo mercenario. Dopo varie peripezie egli si allonta dall’esercito per continuare la propria avventura in solitario, proprio la solitudine porterà Gatsu a migliorarsi continuamente sviluppando un’incredibile forza bruta e maestria nelle tecniche di spada; tutto ciò fino all’incontro con Griffith, capo dell’esercito dei falchi la migliore armata delle Midlands, che lo assumerà a capo di uno dei compartimenti dell’esercito. Da qui in poi l’inarrestabile ascesa di grado conquistata con i successi ottenuti sui campi di battaglia, per poi arrivare all’episodio per il quale Gatsu verrà chiamato il guerriero nero.

Dopo aver accennato in maniera veramente concisa alla trama di Berserk, voglio darvi dei buoni motivi per leggere questo manga:

  • 1) VIOLENZA: Per tutti gli amanti di combattimenti violenti e con spargimenti di sangue, Berserk è il manga che fa per voi,  veramente crudo.
  • 2) AMBIENTAZIONE: Notevolmente tetra, Berserk ambientato in una prospettiva medievaleggiante, dove i feudatari e gli uomini di potere sono spietati demoni dalle sembianze umane contro i quali il guerriero nero sarà costretto a confrontarsi.
  • 3) TRAMA ELABORATA: La trama è elaborata, qui nell’articolo ne vengono solo citati alcuni spunti sull’inizio della storia, il resto dovrete scoprirlo voi stessi! Per nulla banale e ricca di colpi di scena.
  • 4) SENTIMENTO: Può sembrare un manga esclusivamente incentrato sul combattimento, invece le riflessioni, gli stati d’animo che possono essere catturati dai personaggi, e le introspezioni psicologiche sono  fondamentali per capire l’intensità dei rapporti che sorgono tra gli stessi.
  • 5) SESSO: Le scene di sesso non sono mai lasciate al caso, anzi, assumono un significato particolare in base al contesto in cui sono ambientate, che sia percepire il clima di tensione che si vive all’interno delle vicende, o la nascita di un grande amore o un glorioso tradimento.
  • 6) GRAFICA: La grafica è eccellente, giochi di ombra, chiaroscuro e disegni dettagliati, nonchè ben fatti, sono padroni di questo manga.

 

Dopo aver cercato di sollecitare la vostra curiosità su Berserk, vi garantisco che il manga è facilmente reperibile, ma se non sapete dove comprarlo o volete leggerlo comodamente dal vostro smartphone o pc ecco a voi un link totalmente gratuito di cui potete usufruire: MangaEden

Inoltre, io consiglio sempre il cartaceo, ovvero il manga stesso, ma questa app è davvero imperdibile: MangaRock scaricatela, è totalmente gratuita e presenta una quantità immensa di manga che potete leggere gratuitamente dal vostro smartphone, tra cui Berserk.

Vi ho dato tutti gli ingredienti per una nuova lettura, ora sta a voi…                                                                            Berserk_wallpapers_9

Matteo Marianecci

Tipico nerd a tutto campo, appassionato di videogiochi, fumetti, film e tecnologia chi più ne ha più ne metta. Scrive per Roba Da Nerd tutto ciò che gli viene in mente. Una passione senza fine, dal genere cult al videogioco che uscirà domani. Malato di One Piece cerca di mettere insieme la sua ciurma per diventare il re dei NERD.