Assolo

Scritto e diretto da Laura Morante la commedia “Assolo” mi ha lasciata piacevolmente sorpresa per la freschezza e la leggerezza con la quale riesce a raccontare la storia di Flavia (Laura Morante), una cinquantenne con due matrimoni falliti alle spalle. La sua è una vita fatta di rimpianti e rimorsi nonché di situazioni disfunzionali che continuano a perpetrarsi nel presente: Flavia è infatti incapace di separarsi dalle rispettive nuove famiglie dei suoi ex mariti ed è addirittura amica delle loro attuali mogli. Donne che Flavia vede come realizzate e felici, al contrario di lei che è sola e si sente sopraffare da ansie e inquietudini.
Per questo nel suo percorso di vita è aiutata e confortata dalle parole e dai consigli della Dottoressa Grünewald, la sua psicologa.
Spetterà tuttavia solo a Flavia scoprire le vistose discrepanze di quel “mondo perfetto” che si vede ruotare attorno e riconoscersi infine il valore che le appartiene.

image

Una commedia innovativa

Laura Morante in questo film sceglie di raccontare un tema difficile: quello della solitudine e dell’inadeguatezza. Tutto ciò lo fa vestendo i panni di un personaggio che è ormai diventato, forse, uno tra i più riusciti dei suoi tanti volti: una donna ansiosa e depressa.
Anche se in questo film si è notato sicuramente un guizzo in più: oltre infatti al supporto di un ottimo cast (Piera Degli Espositi, Pannofino, Giallini, Carolina Crescentini e Angela Finocchiaro) che occupa sicuramente un posto di rilievo, è però quella scenografia puntuale, quegli scambi rapidi e mai densi a crearne una pellicola riuscita.
Così tra gag esilaranti e scene tragicomiche la Morante riporta quel sapore teatrale che forse mancava un sul panorama del cinema italiano.

Conclusioni

Concludo consigliando la visione di “Assolo”, una commedia sicuramente diversa che non mancherà di sorprendere gli spettatori con la sua briosa comicità.

Cliccate qui per vedere il trailer di “Assolo”

Voto 7.5

Irene Sciamanna

La passione per il cinema e la lettura mi hanno accompagnata fin dalla tenera età regalandomi forti emozioni e aiutandomi nel percorso di crescita emotiva e personale.